Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Prepariamo il terreno per l’orto

E’ ora di preparare il terreno per il nostro futuro orto.
Innanzitutto devi scegliere un terreno che sia esposto al sole! in quanto sarà il sole a fare crescere le piante ben accestite e poi a farne maturare i frutti
Coltivare l’orto all’ ombra vuol dire far filare le piantine verso l’alto, avere pochi fiori e di conseguenza pochi frutti e con anche meno sapore.

Concima il terreno

incorpora sostanza organica

Quindi togli eventuali erbacce che sono a nate durante l’inverno, distribuisci un’abbondante quantità di concime organico (io consiglio lo stallatico pellettato) e poi vanga il terreno. Un sacco da 25 chili di stallatico pellettato è sufficiente per un terreno di 5 metriquadrati. Lo stallatico che vendiamo al garden contiene letame maturo principalmente bovino, è meno concentrato di elementi nutritivi rispetto a un concime minerale, ma cede lentamente l’azoto e quindi non brucia le radici anche se dato a dosi elevate .

Lo stallatico è il miglior sistema per migliorare il terreno, in quanto essendo organico rivitalizza tutti quei microbatteri che sono naturali nei terreni migliorandone la struttura. Se abbiamo terreni argillosi che trattengono troppo l’acqua mantenendo compatte le zolle di terreno, grazie alla sostanza organica queste, diventano più friabili

La vangatura è un’operazione fondamentale

per incorporare il concime organico nel terreno

Se abbiamo terreni sabbiosi in cui l’acqua sgronda troppo velocemente, la sostanza organica in questo caso aiuta a trattenerla
La vangatura è un’operazione fondamentale per incorporare il concime organico nel terreno, i concimi organici essendo dei migliorativi del terreno devono essere miscelati al terreno, se hai già vangato e non hai distribuito lo stallatico lo puoi sempre incorporare mediante zappatura, l’importante che non venga lasciato in superficie dove si seccherebbe e non funzionerebbe

Si vanga a una profondità minima di 10-15cm e la si lascia riposare, più si lavora il terreno e più le radichette delle nostre future piantine potranno penetrare nel terreno, alimentarsi e crescere rigogliose. A questo punto il sole , le piogge, il vento disgregheranno le zolle di terra in particelle più fini, in qualche settimana la terra sarà pronta per ospitare le semine e i trapianti per l’orto

Magazine
Ti potrebbe interessare anche

Stella di natale

Euphorbia Pulcherrima o meglio conosciuta come Stella di Natale, è per tradizione la pianta da fiore più regalata a Natale. Le sue brattee (ultime foglie) si colorano di un rosso intensissimo già da fine ottobre e resiste quasi fino a primavera. Per i più bravi che riescono a mantenerla fino in estate ricordo che la […]

leggi tutto

Poltrona Movida

La poltrona Movida, disegnata da Francesco Favagrossa, è un esempio del design italiano copiato nel mondo. Il telaio è in acciaio o in alluminio a seconda del modello. Il tessuto è in Triplex (materiale brevettato), per garantire performance ottimali nell’utilizzo all’esterno. Gli imbottiti in Triplex sono sviluppati per avere una ottima traspirazione e impermeabilità. L’aqua […]

leggi tutto

Gli arbusti di gennaio

Non c’è dubbio il mese di gennaio è il mese più freddo dell’anno. Il freddo non coincide certamente a fioriture nel giardino, queste sono riservate a epoche più tiepide, ma c’è una pianta, i cui fiori non temono il freddo. Anzi gioiscono di questa temperatura e fioriscono, si tratta del Calicanto Praecox, da non confondersi […]

leggi tutto

Vienici a trovare

Via Cavezzo Camposanto 4/A - 41030 Staggia San Prospero (MO)
APRI LA MAPPA